-- Come lavora (seconda parte): dalla prima alla seconda prova dell'abito da sposa --
alcuni modelli della collezione
profilo dell'atelier
> Cos'è
Lina Sartoria
> Perchè nasce
> A chi si rivolge
>   Come lavora
> l'Atelier
album di abiti da sposa
Un album da sfogliare con alcune delle spose vestite dall'atelier.
 entra >> 
domande frequenti
Una lista delle domande che più di frequente ci vengono poste.
 entra >> 
Consulta il glossario
dei tessuti utilizzati
dall'atelier.
  entra >>
.come lavora l'Atelier (Parte 2/3)

Prima Prova dell' Abito da Sposa

Parte 1 / 2 / 3
  •   si richiede alla cliente di indossare l'intimo e le scarpe che verranno abbinate all'abito, dandole la possibilità di spogliarsi ed indossare la tela prova col massimo rispetto della sua privacy.

  •   di fronte allo specchio la signora Lina applica la sua lunga esperienza sartoriale per correggere eventuali difetti del capo,vestire le naturali asimmetrie del corpo (una spalla più alta dell’altra, un fianco più sporgente, conformazioni curve o rovesciate, eccedenze seno
    o bacino, ecc…) decidere lunghezze e svasature, il tipo di aperture,
    la necessità di sottogonne più o meno ampie, la lunghezza di un possibile strascico o velo....
    insomma si studia l’immagine complessiva dell’abito affinché sia omogenea e di stile, collaborando con il consiglio creativo e tecnico della stilista.

    La cliente deve esporre le sue esigenze/gusti soprattutto in questa fase, poiché solo ora si possono apportare grandi modifiche al modello, non ancora realizzato nel tessuto scelto. Se la cliente desidera di non passare inosservata il nostro motto è:

    “L’abito deve riempire gli occhi…”
      ...........................................................................................................................................................

    Preparazione per la seconda prova

    SARA:
    la modellista si occupa di riportare le eventuali correzioni e modifiche sul cartamodello, in stretta collaborazione con la sarta.

    LINA:
    La sarta lavora per:
    - PIAZZARE i modelli corretti sul tessuto scelto per il capo finale;
    - TAGLIARE il tessuto;
    - CUCIRE tra loro le componenti staccate dell’abito.
      ...........................................................................................................................................................

    Seconda Prova dell' Abito da Sposa

  •   Si richiede alla cliente (munita di intimo e calzature) di spogliarsi ed indossare l’abito, con il nostro aiuto.
    In questa fase la sposa comincia davvero a rendersi conto di
    come sarà il suo vestito, dato che, essendo esclusivo, l’abito
    non è mai stato realizzato in precedenza e quindi non è sempre disponibile in sartoria (tuttavia è possibile che la cliente scelga consapevolmente un abito o il particolare di un modello
    già realizzato).

  •   Di fronte allo specchio lo staff si assicura della giusta cadenza del capo, ma in maniera più veloce, dato che la maggior parte delle accortezze a riguardo vengono considerate soprattutto nella prima prova.

    Si collabora con la cliente per la scelta di eventuali accessori ( tra cui la borsetta, il cappellino, guanti, fiori in tessuto per l’abito e/o i capelli…) o ricami a mano coordinati all’abito.
    La cliente, in genere accompagnata da amiche e/o parenti, è libera di esprimere i propri gusti e quindi modificare, se necessario dei piccoli particolari.
    La seconda prova può essere seguita anche dallo chauffeur o dal visagista, interessati a coordinare la pettinatura ed il trucco con il vestito da sposa.


    << Torna alla pagina precedente                                                    Continua alla prossima pagina >>
    Lina Sartoria Collezione Sposa Informazioni Siti Consigliati Mappa del Sito Contatti Atelier

    LINA SARTORIA © 2002 - 2005 | Sant'Egidio alla Vibrata (TE) | Tel. 0861/842141 | Cell. 328/4663982 | E-mail. info@linasartoria.it |